Home Scienza Didattica delle Scienze La Terra e il suo bene più prezioso: lAcqua

La Terra e il suo prodotto più prezioso: l ’Acqua. (continua)

I corsi d’acqua. Qualsiasi corso d’acqua nasce da una sorgente o da un torrente, che scende da una montagna, verso il basso. Via via che scende verso il basso, si allarga e s’ingrandisce sempre più; se si tratta di un piccolo corso d’acqua, lo definiamo ruscello, se invece lungo la strada riceverà acqua da affluenti (corsi d’acqua che si gettano in quello principale) avremo un vero e proprio fiume. 

Elementi costitutivi di un corso d’acqua. Per prima si ha la sorgente, il punto in cui nasce, che è formata dall’accumularsi delle acque piovane nel sottosuolo. Dopo che prende vita e comincia a scendere a valle, lo vediamo scorrere entro una specie di canale che è il suo letto, i cui lati sono le sponde o le rive. Un fiume scorre velocemente da una montagna verso la valle (tratto a monte, tratto a valle).

Il più delle volte si tratta di un torrente originatosi dal parziale scioglimento di un ghiacciaio. Scavando il suo letto, consuma e trasporta un certo numero di detriti, in particolare roccia e terra; quando la quantità d’acqua aumenta fuori misura, si dice che il torrente è in piena. Giunto a valle, il corso d’acqua riduce la propria velocità a causa della ridotta inclinazione (la gravità riduce la sua influenza). Se lungo la strada incontra dei terreni cedevoli, forma delle grandi curve chiamate meandri. Finalmente arrivato nelle vicinanze del mare, deposita i suoi materiali alluvionali, che se sono in grandi quantità, danno forma ad una zona acquitrinosa chiamata delta. In quella situazione il fiume si separa dunque in vari rami e sfocerà in mare varcando il proprio delta.

Come si utilizzano le acque. L’uomo utilizza l’acqua dei fiumi, per dissetarsi, dopo che è stata filtrata e depurata negli appositi impianti. L’acqua di alcuni fiumi viene utilizzata invece per alimentare centrali elettriche, segherie, mulini, ma soprattutto per irrigare campi e colture, convogliandola in canali, da dove viene pompata con l’ausilio di apposite pompe.                   

alt

Share