Home Scienza Matematica Pillole di storia della matematica. Pitagora

Il grande Pitagora nacque a Samo, isola del Dodecaneso, nel 575 a.C. e morì a Metaponto, c. 495 a.C.

Fu matematico, filosofo, legislatore e profeta. Passò buona parte della sua vita a viaggiare, recandosi in Siria, Egitto e India dove raccolse numerosissime informazioni sulla matematica e la scienza del periodo. Dopo tutti questi anni passati a viaggiare alla ricerca del sapere e della conoscenza, ritornò in Magna Grecia, e precisamente a Crotone dove fondò una società segreta denominata i “Pitagorici”.Avevano regole ferree alcune delle quali un po’ strane, quale quella che gli imponeva di non mangiare le fave, anche se furono rigorosamente vegetariani. La loro convinzione assoluta era che lo studio della filosofia e della matematica fosse la base necessaria per una vita morale vissuta con rettitudine. Lo studio della matematica, al contrario degli Egizi, era affrontato da un punto di vista astratto, distaccato cioè dalle esigenze della vita pratica. Il loro motto era “Tutto è numero”. Il famoso Teorema di Pitagora molto probabilmente era di origine Babilonese, ma viene attribuito ai pitagorici perché per primi, pare lo abbiano applicato.  

alt

 

 

Share