Home Scienza Biologia La Cimice

Cimice è il nome proprio che si da agli insetti del subordine Heteroptera e Homoptera dell'ordine Hemiptera che include varie specie, tra cui le così chiamate cimici acquatiche, le cicale, gli afidi ed altre. Gli studiosi di entomologia considerano ogni tipo di cimice un ordine a se stante.  Il termine stesso di cimice è erroneamente accostato agli scarafaggi e ad altri animali che non sono insetti. 

Negli Heteroptera la zona più bassa delle ali è di solito molto più grossa, come negli scarafaggi benché le punte delle ali siano membranose ( sono costituite da un leggero strato di tessuto ). Negli Homoptera tutte le ali sono membranose.

Entrambi i subordini sono contraddistinti da essere dotati di becchi in grado di aspirare.
Molte specie di cimici sono parassite dei vertebrati, delle piante o di altri insetti. Certuni come la cimice assassina sono predatori e sono molto utili nel mondo animale.
In alcune zone dei tropici certe cimici sono utilizzate per la caratteristica tintura che producono.
La metamorfosi è un fenomeno incompiuto e ciò vuol dire che la larva si trasforma in adulta senza il passaggio a crisalide. In certe cimici la riproduzione avviene per partenogenesi cioè senza l'intervento del maschio. Numerose cimici sono molto grandi; alcune specie acquatiche giungono a misurare circa 13 cm. di lunghezza.

Gli Heteroptera producono una sostanza acida e penetrante e di cattivo odore. Le cimici della famiglia delle  Cercopidae nella loro giovinezza si rivestono da sole di una schiuma che le soffoca. Molte specie delle Homoptera generano una sostanza chiamata rugiada di miele e per questo sono difese e allevate da alcune famiglie di formiche.

 Molte specie di cimici si “specializzano” nell’allevamento e nella cura dei piccoli, cosa insolita fra gli insetti. 

alt

Share