Home Scienza Astronomia Una domanda una risposta. Perchè luccicano le stelle?

Una domanda e una risposta. Il luccichio delle stelle

Se di notte usciamo fuori e alziamo gli occhi al cielo la prima cosa che noteremo sarà lo splendore meraviglioso e carico di incanto emanato dalle lontanissime delle stelle. Ma cosa altrettanto meravigliosa sarà quello sfarfallio tremolante della loro luce.   

 Ma perché invece la luce di un pianeta risulterà di una luminosità costante?

Diciamo subito che dello scintillio è responsabile l’atmosfera della nostra terra e non di una peculiarità della luce stellare. A prova di ciò possiamo prendere a testimonianza le osservazioni che gli astronauti effettuano mentre si trovano in orbita attorno alla terra o sul suolo lunare; la luce che giunge dalle stelle non presenta alcun scintillio.

La luce delle stelle, attraversando l’atmosfera, subisce lo stesso fenomeno che osserviamo durante un caldo giorno del mese di agosto. Infatti, ci sarà capitato di osservare un’auto lontana che sfreccia sul’asfalto infuocato dell’autostrada, oppure guardando degli oggetti oltre la fiamma di un fuoco acceso in campagna. Noteremo lo stesso tremolio. Ciò è dovuto alle correnti calde che si sollevano dall’autostrada o dalle fiamme del fuocherello, producendo una modificazione casuale della densità dell’aria, che ha come conseguenza l’effetto ottico dell’ ondeggiamento.

Anche in una notte limpida, dove non c’è vento, sono comunque sempre presenti delle fioche correnti ascensionali innescate dal riscaldamento del suolo terrestre. E ciò basta a determinare il tremolio delle stelle.

Però anche la luce di un pianeta giunge dallo spazio passando per l’atmosfera terrestre. E’ perché non si osserva nessun tremolio?

La spiegazione è per cosi dire… geometrica. Le stelle data la distanza sono veramente ”puntiformi” sullo sfondo del cielo. Un pianeta anche se non possiamo percepirlo, ha una sua estensione. Prendiamo il pianeta Venere. Se ci mettiamo ad osservarlo, possiamo dire che ha l’aspetto della Luna. Infatti, mostra le fasi proprio come il nostro satellite, ma a noi si presenta 30 o 40 volte più piccolo, per cui noi vedremo un punto molto luminoso di luce fissa.

Possiamo dire che ogni singolo punto di un pianeta o della Luna, preso e isolato, apparirebbe tremolante, ma di fatto ciò non accade perché noi, di tutto ciò osserviamo la media di tutte le oscillazioni della luce del corpo, e dunque non osserviamo alcunché.  

alt

 

Share